Home » News » Spam? No grazie. Allontanare gli spammers è possibile.

Spam? No grazie. Allontanare gli spammers è possibile.

pubblicato in: News | 0

Ti contattano innumerevoli utenti remoti di dubbia identità, ti scrivono direttamente nella tua posta elettronica personale e professionale intasandola e seminando confusione. Ogni giorno. Ma come fanno? E come ci riescono?

Il “perchè lo fanno” è ovvio. Una regola del marketing più antica è quella che ti spinge a contattare un numero altissimo di contatti per offrire un servizio, un qualcosa. Dalla tua azione commerciale, se risponde solo l’1% il gioco è fatto!

E possibile proteggerci da questi fastidiosi messaggi di posta elettronica non desiderati? Sì è possibile.

Forse non lo sai, ma esistono sei programmi che fanno parte della categoria “Grabber”; sono piccoli software che ti scansionano totalmente tutto il tuo sito web, e ti preoccupano di “leggere” tutto quanto, e quando trovano il comando “mailto:” nel codice del tuo sito, automaticamente “rubano” l’indirizzo email.

Come proteggersi.

Ogni sviluppatore dovrebbe avere con se le tecniche per dare un buon servizio ad un sito web, e la professionalità passa anche da un “ambiente sicuro e protetto” e non solo “grafico, commerciale e di effetto”.

Quindi, non dobbiamo più scrivere <a href=”mailto:MAIL-CLIENTE@DOMINIO.COM”> ma dobbiamo rendere difficile il reperimento automatico di “MAIL-CLIENTE@DOMINIO.COM” scrivendo con caratteri aschi il testo da proteggere.

Il testo da proteggere attraverso l’escaping/encoding script diventa: %4D%41%49%4C%2D%43%4C%49%45%4E%54%45%40%44%4F%4D%49%4E%49%4F%2E%43%4F%4D quindi, <a href =”mailto:%4D%41%49%4C%2D%43%4C%49%45%4E%54%45%40%44%4F%4D%49%4E%49%4F%2E%43%4F%4D”> dove il tuo browser interpreterà questi caratteri come lettere dell’alfabeto e ti permetterà di “usare” il tuo comando nel piano della sua efficienza.

Buona protezione!

Lascia una risposta